Il meglio della settimana. La ristorazione infiamma l’Auditel. Vera gloria?

Tempo di lettura: 2 minuti

Colore, consistenza, odore, occhi: basta un grande libro per scegliere bene i crostacei a prima vista. Scattidigusto lo ha recensito per chi non ama le cattive sorprese.

E mentre Alemanno si accorge della ristorazione, vanto di Roma almeno quanto il Festival del Cinema, la Città Eterna si prepara, insieme a mezzo pianeta, all’evento astronomico dell’anno: l’eclissi di luna, attesa per l’ora di cena del 16 giugno.

Non passa settimana senza un nuovo gelato a Scattidigusto. Mancava la leccata bio e a km0 e nel quartierone che ospita gli studios che furono di Ben Hur e Quo Vadis, l’indirizzo da annotare è Greed.

Bella dritta è anche la locanda dell’archeogastronomo e “cibosofo” Federico Libero Valicenti, a Terranova del Pollino, che dopo aver girato il mondo, sotto la luna rossa di trent’anni fa torna nella sua terra dove la notte si porta via la montagna.

Dalla terra degli elfi alle escursioni intergalattiche del Marziano. Questa volta Andrea Sponzilli lo ha portato al Porto d’Anzio, nel senso del locale affacciato sul molo che a 25 euro + pesce a peso + vini, ti scodella il suo ottimo pescato del giorno. Il povero Qwerty, che ha diritto ad una sola puntata settimanale nella gastronomia terrestre, si è perso però le tagliatelle di Cristina Bowerman che qualcuno ha avuto l’ardire di definire punk.

Una cosa è certa. Gennaro Esposito, Davide Oldani e Fulvio Pierangelini non hanno niente da invidiare a Gordon Ramsay, faro dei celebrity chef, ma ha fatto un po’ l’effetto dello show cooking de noantri la Notte degli chef presentata da Alfonso Signorini, cavallo vincente di Mediaset, il presentatore che tra i fornelli ha infiammato l’Auditel. Su quanto bene abbia fatto alla ristorazione italiana, il giudizio resta aperto.

Allerta ancora altissima sul batterio killer. Troppi interrogativi senza risposta e nuove, inquietanti notizie non diradano il mistero che getta ombre lunghe anche sul biologico. Difenderlo tocca a Andrea Ferrante, presidente dell’Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica, intervistato da Scattidigusto.

La settimana del vino inizia con tre schede: una stroncatura, una recensione entusiastica e la segnalazione di un vino gioiosamente territoriale. Prosegue con gli Assaggi di Falerno rosso in compagnia di Giampaolo Gravina de L’Espresso.

Poi Black Mamba interrompe un’appassionante lettura per argomentare sulla bontà di una terza via del vino e una batteria di assaggi comincia senza speranza di vedere la luce.

Capitolo abbinamenti: chiedete a Snooth.com quanto è buono il Bertani Valpolicella con il BigMac e il Prosecco Voveti insieme ai McNuggets e a Paolo Mazzola come stanno bene le birre di Babette con la pizza artigianale.

Per la gastronomia turco-cipriota guardate che cosa ha preparato zia Hanife. Per la spesa, occhio al mercato di San Giovanni di Dio. Vi aspettano verdure (talvolta) care come gioielli, fiori bon marché, il pane a lievitazione naturale cotto nel forno a legna e le uova di Carla, la donna che sussurra alle galline.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui