Spazio: l’ultima frontiera tra bistrot e fine dining è stata definitivamente superata con l’annuncio che Pane e Caffè, il format che Niko Romito, tre stelle Michelin, ha portato in piazza Verdi, si approprierà durante la giornata anche dei locali dell’adiacente ristorante gourmet, per poter accogliere il pubblico della colazione, della pausa pranzo e dell’aperitivo.

“Pane e Caffè si arricchisce di molte novità ed evolve in un vero e proprio format indipendente che ha incontrato il gusto dei romani”, spiega lo chef abruzzese nel corso della presentazione alla stampa.

A partire dagli arredi dei due locali, che sono stati resi più omogenei, e ‘collegati’ in maniera esplicita da una parete che esprime il concetto di complementarietà, con insegne al neon che sottolineano i punti fermi del progetto gastronomico.

La Bomba salata di Niko Romito

La più eclatante tra le novità anticipate dallo chef, è l’arrivo anche nella capitale della bomba gastronomica, la versione salata dell’altra, dolce, che il pubblico di Pane e Caffè apprezza da tempo con farciture a scelta tra marmellata, crema e cioccolato.

Finora riservata ai palati di Milano e Castel di Sangro, la Bomba salata fa il suo trionfale ingresso a Roma, direttamente da Alt, “l’autogrill” che ha alle spalle il panificio in cui le mitiche Bombe sono prodotte e vengono abbattute per diventare fragranti e pronte ad accogliere le farciture una volta giunte a destinazione.

Viene proposta in sette gusti diversi, dai più semplici, come mozzarella di bufala e pomodorini (buonissimi), a quelli piu strutturati, come la pancia di maiale a bassa temperatura con senape e insalata, spezzatino di manzo e spinacino, pollo fondente con lattuga e così via.

In omaggio alla ‘vecchia signora’, un ripieno speciale: sgombro, cipolla arrosto e puntarelle, studiato per l’abbinamento con La Grande Dame 2008, l’ultimo nato in casa Veuve Cliquot, nel senso che è stato presentato all’ultimo Vinitaly: la cuvée è estrema, con un 92% pinot nero e 8% chardonnay, provenienti dai più blasonati cru della Maison.

Per le altre Bombe in carta, gli abbinamenti consigliati prevedono una selezione di birre, così come il pairing con signature cocktail del bartender Mauro Cipollone.

Ma la commistione dei due locali non sarebbe tale se fosse a senso unico. Anche i clienti di Pane e Caffè durante le ore diurne potranno accedere a una selezione della carta del ristorante Spazio, tra le proposte compatibili con le esigenze della pausa pranzo, oltre alle proposte già in menu, come i lievitati, gli antipasti, gli sformati le uova e le zuppe.

A base di Bomba sarà anche l’aperitivo di Pane e Caffè, mentre per la cena vera e propria Spazio torna alla sua formula originaria, con un’offerta gastronomica più ricercata sia nel menu che nel servizio.

“È un nuovo tipo di locale dove creatività e curiosità si uniscono, interpretando lo spirito del tempo e le esigenze di ospiti che vogliono approcciarsi ognuno con il proprio stile scoprendo sempre qualcosa di nuovo e buonissimo” ha dichiarato Niko Romito, parlando di Pane e Caffè.

Per quanto mi riguarda se la cavava benissimo già col ‘vecchio’: la bomba alla crema, soffice, calda e fragrante, è una certezza assoluta.

Spazio Pane e Caffè. Piazza Giuseppe Verdi, 9/e. Roma. Tel. +39 06 8551990

[Immagine di copertina: Vincenzo Pagano]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui