Ecco l’autunno! Iniziano a cadere le foglie, arrivano le prime nebbie e i primi freddi, ed è tempo di tartufi.

In questo periodo la fa da padrone il Tartufo Bianco di Alba. Tutto il mondo si mobilita per questo prezioso ingrediente che in tempi di magra raggiunge quotazioni da capogiro, ma quest’anno ha prezzi di 250 € all’etto contro i 450 dell’anno scorso.

È iniziata anche la Fiera del Tartufo (ad Alba fino al 25 novembre) e tantissimi appassionati raggiungono in questo periodo la capitale delle Langhe per consumare piatti preziosissimi bagnati magari di Barolo o Barbaresco, altre star della zona.

Ma dove possiamo assaggiare il vero Tartufo Bianco di Alba (magari senza che ci rifilino tartufi che arrivano dalla Romania o dalla Croazia)?

Seguiteci in questa selezione guidati dalle stelle Michelin.

1. Piazza Duomo

Il posto principe è il ristorante Piazza Duomo ad Alba. Lo trovate in piazza Risorgimento forte di Tre Stelle Michelin e di 5 Cappelli dell’Espresso.

È tra i migliori ristoranti d’Italia e del mondo. Chef è il bravissimo Enrico Crippa coadiuvato in sala da Vincenzo Donatiello.

In questo periodo è disponibile un menu ad hoc con il tartufo bianco che prevede:

  1. Capesante e zucca
  2. Fassona Garibaldi
  3. Crema di patate, Lapsang Souchong
  4. Sottobosco
  5. Capriolo, salsa di foie gras
  6. Consommé di fungo
  7. Montebianco

Il costo è di 200 € a persona escluso il tartufo il cui prezzo è al grammo secondo il consumo.

Piazza Duomo. Piazza Risorgimento, 4. Alba (Cuneo). Tel. +39 0173 366167

2. Antica Corona Reale

Subito a ridosso di Piazza Duomo, ecco l’Antica Corona Reale. Si trova a Cervere in provincia di Cuneo, paese dei Porri (presidio Slow Food). È un ristorante molto bello. Tartufo di notevole qualità da assaporare nella cornice di un immobile del ‘700 ristrutturato. Due Stelle Michelin, novello 4 cappelli per la Guida dell’Espresso, è guidato dallo chef Gianpiero Vivalda, mentre il maître è il bravissimo Davide Ostorero.

Curiosità per i seguaci delle guide, il loro uovo in cocotte con tartufo è stato piatto dell’anno 2004 per la Guida dell’Espresso.

Ma date anche un’occhiata all’Uovo terme su cardi gobbi di Nizza Monferrato, fonduta di Raschera d’alpeggio e tartufo bianco d’Alba e ovviamente ai Tajarin ai trentacinque tuorli al burro di Malga e tartufo bianco d’Alba.

Il menu degustazione più lungo ha un prezzo di 240 €.

Antica Corona Reale. Via Fossano, 13. Cervere (Cuneo). Tel. +39 0172 474132

3. La Ciau del Tornavento

Altra istituzione delle Langhe per il tartufo, La Ciau del Tornavento si trova a Treiso (sulle colline sopra Alba) e ha probabilmente la cantina migliore d’Italia dopo l’Enoteca Pinchiorri di Firenze. Una Stella Michelin, ha una vista bellissima sulle colline del Barbaresco, si trova in un ex asilo. Lo chef patron è Maurilio Garola e in sala c’è la moglie Nadia Benech.

Alla Ciau del Tornavento non potete perdere l’uovo in cocotte al tartufo bianco d’Alba servito in uno scrigno di legno, la carne o la pasta sempre accompagnati dal prezioso fungo ipogeo.

Tre i menu degustazione a 80, 85 e 90 €.

La Ciau del Tornavento. Piazza Baracco, 7. Treiso (Cuneo). Tel. +39 0173.638333

4. All’Enoteca

Si trova a Canale, in provincia di Cuneo, il ristorante del bravissimo Davide Palluda coadiuvato in sala dalla sorella Ivana che è ospitato nell’Enoteca del Roero. Davide, indicato come giovane dell’anno 2001 per la Guida dell’Espresso, nello stesso anno conquista la Stella Michelin. Il locale è elegantissimo.

Il tartufo lo trovate nei piatti della tradizione e in quelli più arditi come i ravioli di bettelmatt e il germano reale.

I due menu degustazione sono proposti a 80 e 100 €.

All’Enoteca. Via Roma, 57. Canale (Cuneo). Tel. +39 0173.95857

5. Marc Lanteri Al Castello

A Grinzane Cavour, nella zona di Alba, la residenza di Camillo Benso Conte di Cavour è ora il ristorante di Marc Lanteri che declina il tartufo secondo tutti i piatti della tradizione langarola.

Il menu dedicato al tartufo prevede piatti come la vellutata parmentier con uovo bio “cascina mana” e tartufo bianco d’Alba, i bottoni di pasta verde alla fonduta di raschera dop, burro d’alpeggio e tartufo bianco d’Alba, il petto di faraona “Greppi”, castagne arrostite, tuberi autunnali e tartufo bianco d’Alba.

Il menu con quattro portate con il tartufo costa 150 € (ma attenzione, il prezzo può variare in base alla quotazione del momento) cui è possibile aggiungere 4 calici di vino in abbinamento a 190 €.

Marc Lanteri al Castello. Via Castello, 5. Grinzane Cavour (Cuneo). Tel. +39 0173 262172

E voi, avete altre stelle da seguire?