La settimana che porta al Vinitaly, tra food, porn e cake design

Tempo di lettura: 1 minuto

Fa furore la maxi zeppola al forno di San Giuseppe, versione “dietetica” di quella fritta. E intanto, tra pornostar buongustaie, panini dal naming misterioso, aggiornamenti di toto-chef, classifiche della migliore cacio e pepe, star della satira internettiana folgorate sulla via dello show-cookingla pizza in tv e Bruno Vespa che scrive un libro con la maestra di tutte le gastro-star, la settimana che porta al Vinitaly scorre intervallata da ottime tavole.

C’è Capitan Pascucci, che conferma il suo talento preparando una rara ricciola di fondale. E c’è Niko Romito, pronto al decollo di un altro pezzo del suo CasaDonna, la scuola di formazione. Ma ci sono anche Ratanà, locale della tradizione culinaria (e architettonica) milanese, il Foro dei Baroni, all’incrocio tra Caserta e Benevento con la sua genovese di lepre e i succulenti panini del Bar Unione, ancora Milano.

Un Brunello di Montalcino è la scheda del vino della settimana mentre Paolo Trimani lancia un dibattito intrigante: ma non è che tanto (troppo?) mondo del vino è ancora fermo agli anni Novanta?

Gourmet-barbecue? Con l’avvio della bella stagione è un must per i più esigenti. Come tappa obbligata, per professionisti e amanti del vino, è anche il Vinitaly, che il vento di legalità ha già investito ancor prima di cominciare ma che è pronto ad ospitare anche interessanti iniziative della solidarietà.

A tenere alta l’attenzione sul tema (quello della legalità), c’è la proroga dell’ordinanza anti-birretta del sindaco Alemanno. Perciò La Trappe Puur, prima birra trappista biologica, chiedetela al bancone prima delle 11 oppure bevetela a casa vostra.

Per il cake design, irresistibile passione emergente, a Napoli l’indirizzo è la pasticceria di Dalila Duello. Ne sentirete parlare ancora.

1 commento

  1. Avrei tanto voluto esserci! Per due cose , essenzialmente. Il maxi zeppolone dietetico di San Giuseppe e per la torta artistica di Dalia Duello. Che spettacolo. Certe meraviglie vanno mangiate con gli occhi dal vivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui