fotografare cibo

Appuntamenti di Gusto: si chiama così la nuova rubrica di Scatti di Gusto che raggruppa e vi segnala i più interessanti appuntamenti in tema food dei prossimi giorni, dalle cene raffinate nei ristoranti stellati a quelle a quattro mani, dalle feste alle sagre di paese.

1. Viaggio nelle cucine del mondo, Queen Makeda, questa sera

cous cous festival

Primo appuntamento del ciclo Viaggio nelle cucine del mondo. Questa sera il Queen Makeda ospita Simona Iacono di Cus Cus, giovane imprenditrice ragusana che ha esportato l’antica ricetta del cous cous direttamente da Marina di Ragusa, dove il padre Carmelo e la mamma Pina aprono nel 1975 la trattoria “Da Carmelo” sul lungomare, oggi gestita dal fratello Vincenzo. Una ricetta antica che profuma di casa, che questa sera verrà replicata anche con l’estro dello chef Marco Infante. In menu frittelle di ceci, zucca e verdure al curry con yogurt al cordiandolo, cous cous lavorato artigianalmente con cannella e mandorle o con verdure all’arissa o con brodetto di pesce e prezzemolo con polpo in umido o, ancora, con zighini piccante di pollo o con curry di broccoli, cavolfiore e coriandolo. Si chiude col tiramicus.

Via di San Saba 11. Tel. 06.5759608

2. Tordomatto, 20 ottobre

adriano-baldassarre-chef-tordomatto

Birra del Borgo e Adriano Baldassarre, chef di Tordomatto, insieme per un menu che vuol dimostrare che birra e alta cucina possono andare elegantemente d’accordo. La prima “puntata”, come mi abbiamo raccontato, è stata a Stazione di Posta anche con Davide Del Duca di Osteria Fernanda e Walter Musco della Pasticceria Bompiani. Si concluderà con Niko Romito che andrà direttamente nel covo di BdB a Borgorose-Spedinio. La serata promette sicuramente bene, ma intanto godiamoci quella di giovedì sera, di cui vi ricordiamo il menù: dalle polpette di coda alla vaccinara all’ossobuco di capasanta con zafferano e sugo di stinco accompagnato dalla birra Saracena, fino alla vacca bruciata con Vecchia Ducale, mentre la Caos accompagna il diplomatico con crema, castagne e meringa.

Il costo, tutto sommato, è accattivante: 55 €.

Via Pietro Giannone 24. Tel. 06 69352895

3. Coffee Pot, 21 ottobre

Il 19 Coffee Pot Trastevere presenta il suo nuovo menù, ma la serata del 21 non sarà da meno, perché tra drink a base di mezcal da gustare con tacos, burritos, nachos e sushi rolls fusion si esplorerà tutta quella parte della carta dedicata al Messico. Simpatica, poi, la festa che segue in stile balera, con autentici mariachi messicani.

Via del Politeama 12. Tel. 347 2820618

4. Cooking For Art, 22-24 ottobre

Torna l’appuntamento con Cooking For Art. L’evento alle Officine Farneto si preannuncia particolarmente interessante, visto che saranno eletti il miglior chef emergente e il miglior pizza chef emergente d’Italia 2016. Chi si contende il premio? Per il nord-ovest: Marcello Tiboni della Locanda Walser Shtuba; per il nord-est Francesco Brutto di Undicesima Vineria; per il centro (ex aequo) Ciro Scamardella di Metamorfosi e Giuseppe Lo Iudice di Retrobottega; per il sud: Isabella Benedetta Potì di Bros. Per la pizza, invece, Indrit Haraciu di O’ Fiore Mio per il nord-est, Matteo Moretti de Lo Scalo per il nord-ovest; per il centro Pier Daniele Seu di Gazometro 38 e Pierluigi Madeo di Pizza Man; per il sud Angelo Rumolo di Grotto Pizzeria Castello e Francesco Vitiello di Casa Vitiello.
Via dei Monti della Farnesina 77, www.witaly.it

5. Lasagna Day, 22 ottobre

lasagna ricetta 28

Roma Food Fest propone il Lasagna Day. La location è il Project, un nuovo locale in stile tunztunz, ma l’evento è di stampo popolare e a noi non dispiace. Vedremo che ne esce fuori. Ad ogni modo…si potranno ordinare lasagne alla bolognese, alla vignarola (carciofi, speck, provola), alla boscaiola, vegetariane.

Viale della Civiltà del Lavoro 50. Tel. 06 98875854

6. Triple “A”, 24-28 ottobre

Cinque giorni, quindici produttori e più di venti locali coinvolti: dopo il Salone del Gusto di Torino e i Triple “A” – che sta per Agricoltori, Artigiani, Artisti – di Lispida e Sestri Levante l’iniziativa prende il largo e si sposta su Roma, dove si terranno aperitivi, cene e degustazioni direttamente coi produttori. Che saranno diversi, da Tenute Dettori a Cascina degli Ulivi, fino ad Altura Vigneto, Agricola Calafata, Costadilà, Wimmer-Czerny e Wingut Wninger e tanti altri. Dicevamo: venti i locali coinvolti. Eccoli: Al Vino Al Vino, Armando Al Pantheon, Asian Inn, Bibenda Wineconcept, Bulzoni, Cuoco e Camicia, Da Cesare, Est Artigiani del Gusto, Il Sorì, L’Arcangelo, La Barrique, La Cantina Del Cappellaio, La Ciambella, La Mescita, L’angolo Divino, Les Vignerons, Litro, Marzapane, Roscioli (al No.Au), Trattoria Epiro, Trimani, Vigneto. Qui potete sbirciare l’intero programma e per informazioni potete contattare direttamente i ristoranti.

7. Ramen Dinner, 27 ottobre

banco-multi-Porto-Fluviale

Cena a base di ramen al Porto Fluviale, con le chef Kaba Corapi e Maki Fukuoka che prepareranno uno dei più conosciuti piatti tradizionali giapponesi, in tre ricche versioni: vegetariana, di carne e di pesce. A quanto pare il ramen in zona Ostiense tira molto, come testimonia anche Ramen Bar Akira, a due passi.

Via del Porto Fluviale 22. Tel. 06 5743199

8. Sofitel Wine Days, 27 ottobre

Omina Romana chardonnay

Quarto ed ultimo appuntamento dedicato a Sofitel Wine Days: a cucinare saranno lo chef di casa Giuseppe D’Alessio (ha lavorato anche al L’Orrery di Londra e al Jacques Maximin di Vence, in Francia) e Roberto Franzin. In abbinamento ai piatti, vini d’eccezione regionali francesi e italiani del Lazio dell’azienda Ômina Romana, una realtà nata a Velletri nel 2007 dalla volontà di un imprenditore tedesco di promuovere una produzione di qualità nel territorio del vulcano di Albano. Nel menù ci sono sablé al foie gras e pistacchio, finto pomodorino ‘Niçoise’, capesante scottate e animelle di vitello croccanti, Beurre Blanc al caviale Calvisius e crema di pastinaca. Il primo piatto di Franzin, risotto allo zafferano di San Quirino con fegato di rana pescatrice e radici amare, si gusta con uno Chardonnay 2013, mentre il petto di piccione con un Cesanese 2013. Un altro secondo ancora e si chiude con creme e dolci. Ancora da definire il prezzo.

Via Lombardia 47. Tel. 06 478021

Chissà se vi ho riempito sufficientemente l’agenda. E voi avete qualche evento da segnalare?