La Crota è la vecchia Crota Piemunteisa: insegna storica di Milano, “dimezzata” e trasferita.

La vecchia Crota Piemunteisa è, anzi era, un locale storico della Milano da mangiare. Aperta nel 1948 in piazza Beccaria, dietro il Duomo, aveva appunto una cucina piemontese, ma era famosa per i panini wurstel-e-crauti, street food imprescindibile per la mia generazione, quando lo street food si chiamava ancora panino, o panzerotto.

Ora la (relativamente) nuova Crota è in via Gian Giacomo Mora, viuzza in zona Carrobbio-Colonne-Cesare Correnti dedicata al barbiere che, nei Promessi Sposi, veniva accusato di essere un untore e ucciso mediante tortura. Perso l’aggettivo “piemunteisa” nel trasloco, ma rimane tuttavia nell’insegna, ha cambiato gestione e menu, che rimane genericamente lombardo-nordico. Trattoria con pizza al trancio, ma la pizza non l’ho mangiata, e mi sono concentrato sul menu della trattoria.

Mangiare alle Crota costa sui 16/20 €: 5,50 i primi, 7 i secondi, 3,50 i dolci.

I piatti sono semplici, senza pretese gourmet – ed è una piacevole sorpresa.

I primi vanno dagli spaghetti al pomodoro alla pasta con le cime di rapa o con le lenticchie, agli gnocchi caserecci con il ragù, che sono il piatto che ho scelto. Buono, decisamente buono il ragù; discreti gli gnocchi, ma li ho trovati un po’ “gnucchi”, dalla consistenza un po’ eccessiva, non avevano quel bel sapore di patata che ne fa un confort food ideale.

I secondi: pollo al forno con patate, polpette fritte con patate, polpettone, mix di arrosti, roastbeef alla toscana, braciola ai ferri (questa a 8,50 €), tutti con contorno di patate; strudel verdure e formaggi, trevisana con scamorza gratinata. Io ho preso la cotoletta alla milanese con patate arrosto: buona, magari non proprio preparata al momento ma ben fatta, buone anche le patate arrosto, cosa che non sempre accade, cotte bene e saporite quel tanto che basta.

Non ho preso il dolce (sono fatti comunque in casa).

Servizio familiare, corretto e cordiale senza essere fastidioso; la sala pressoché piena a mezzogiorno ma anche la sera, è comunque un frequentato punto di ritrovo in una zona, quella delle Colonne, frequentata e piena di locali.

Ma non c’è più il panino würstel e crauti della vecchia Crota Piemunteisa.

La Crota. Via Gian Giacomo Mora, 9. Milano. Tel. +39 028395992.

Milano in trattoria

  1. La trattoria Fratelli Fiorito a Lambrate
  2. La trattoria moderna Trippa in Porta Romana
  3. La trattoria cilentana Da Zero in Brera
  4. La trattoria Mirta al Casoretto
  5. La trattoria napoletana Da Nennella in Duomo
  6. La Trattoria Caprese all’Isola
  7. La trattoria toscana Mi Garba in Garibaldi
  8. La Trattoria Milanese in Duomo
  9. La trattoria Vecchio Aratro a Turro
  10. La trattoria da ricordare L’Albero Fiorito in Argonne