Milano. Porta Venezia. Siamo da Aguacate, la prima cucina di strada a base di avocado. Si tratta di street food, anche se ci sono sgabellini e sgabelloni per consumare sul posto; io mi sono macchiato di avocado, però, mangiando, è questo è un segno di autentica cucina di strada.

C’è in menu qualche piattino per stuzzicare, e poi avoavo, ovvero scodelle ricavate dalla metà dell’avocado e riempite di avocado, e tacos, stessa farcitura ma sopra un taco.

Idea interessante, l’avocado (aguacate in spagnolo) fa parte di quelle novità alimentari a carattere infestante che provengono da lontano, che spuntano dappertutto ma che non si sa ancora bene come usare.

Ma ci sono cuochi e locali che stanno iniziando a farlo, e a spiegarcelo, come ad esempio Fancy Toast in via Volta.

Qui da Aguacate, almeno al primo assaggio, ci sanno fare: l’avoavo che ho mangiato, il Secreto Iberico, era fatto benissimo. Tutti gli ingredienti stavano assieme, nessuno che schiacciasse gli altri: avocado, ovvio, salsa guacamole (che poi è ancora avocado), patanegra, banane mature, latte di cocco, curcuma, senape e rucola. Che ci stava stranamente bene anche la rucola, che è un ‘altra “infestante” delle cucine contemporanee.

Il mio Secreto costa 10,90 € (devo smetterla di prendere sempre le cose più costose del menu). Gli altri avoavo vanno dai 5,90 ai 9,90 €: con ceviche di gamberi, ceviche veggie, quinoa, e due dolci. I tacos, con più o meno gli stessi ingredienti, partono dai 4,90 €.

Ci sono anche degli “starters”, degli antipastini: patacones, platano fritto, albondigas, crocchette di miglio e lenticchie, avofries, avocado fritto, e spaguitoz, spaghetti di zucchine – da 3,90 a 6,90 €. Ottime le albondigas.

Il locale sembra un po’ un chiosco sulla spiaggia, dà direttamente sulla strada, dove ci sono appunto gli sgabellini (che vengono posizionati all’occorrenza) e gli sgabelloni: un’idea estiva, che magari d’inverno sarà un po’ meno felice.

L’idea viene da Ibiza, dove però era declinata in un ristorante vero e proprio; qui invece è appunto una soluzione più semplice, anche come tipo si preparazioni, ispirate alla cucina peruviana e più in geneale sudamericana, con qualche accorgimento originale. Ad esempio, la marinatura per il ceviche viene fatta all’avocado: lime, coriandolo, peperoncino (amarillo), mais choclo, zenzero e non so più cosa. Preparazioni semplici, ingredienti freschi lavorati sul posto il giorno stesso. L’ho già detto? Una bella idea, fatta bene, buonissima da mangiare.

Aguacate. Via Melzo, 19. Milano. Tel. +39 0284500503. 

[Immagini: iPhone Emanuele Bonati]

Dove mangiare e bere in Porta Venezia a Milano

  1. I dim sum di Dim Sum in via Bixio
  2. Le torte di Quattro Quarti in via Melzo
  3. La cucina toscana di ToscaNino in via Melzo
  4. I burger vegani di Flower Burger
  5. La cucina crudista di Mantra Raw Vegan
  6. I cocktail e le tapas di Gesto in via Sirtori
  7. Le pizze di Pizza Biscottata Gourmet in via Pisacane
  8. La cucina abruzzese Da Giannino in via Rosolino Pilo