Il film della settimana. Propaganda tra caffè e dimissioni

Tempo di lettura: 1 minuto

Una lista per cominciare, con gli appuntamenti gourmet della settimana da segnare in agenda. E si parte a razzo con lo Château Rayas di Black Mamba e con una bella tavola emiliana.

Poi un divertente contributo di Federica Bernardo inaugura la serie delle domande spiazzanti: a merenda è meglio un Bacio o una mela?qual è il vino ideale per accompagnare la pizza? Ancora: non sarà che il gusto del vino dipende dal sottofondo musicale? E infine: come sarà il vino di questa “triste vendemmia”? Di vino si torna a parlare, nella settimana che sta per finire, con gli assaggi di Brunello.

Ai ristoranti la parte del leone con il Maians di Barcellona, trattoria cara ai residenti del quartiere Barceloneta e non specchietto delle allodole per turisti, con Checchino al Testaccio, pezzo di storia della cucina romanesca e con Caffè Propaganda, bistrot romano che apre i battenti e si candida a ritrovo mangereccio (anche) per tiratardi (e non è il solo).

Al cibo tricolore, preparato anche nella versione del Grande Uno, è dedicata la prima lezione di pizza fatta in casa e il resoconto di un contest per lettori.

Tre le ricette: crudo di pesce e non pesce crudo, a precedere la diretta di Masterchef, crepinette anni Ottanta della Strana Coppia e un salutare pesto ricicla-foglie.

All’indomani del dies horribilis e del rischio default arriva la guida Foodies 2012, il bicchiere mezzo pieno dell’Italia. Sabato la notizia sono le dimissioni del premier, non certo un conto da 570 Euro all’ombra del cupolone.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui