Pizza e lievito Madre. Le 7 regole d’oro di Gino SorbilloTempo di lettura: 4 min

La domanda è quando aprirà, la risposta è venerdì 7 giugno. Parliamo della pizzeria che in molti attendono, Lievito Madre sul Lungomare. Quella che Gino Sorbillo sta approntando a Via Partenope angolo piazza Vittoria sul lungomare ritrovato che potrà sfoggiare un nuovo locale di sicura attrattiva per quanti vorranno una pizza diversa rispetto a quella della “sede centrale” di Via Tribunali. Una pizza con lievito madre, o criscito come si chiama a queste latitudini.

Lievito madre nuova pizzeria sorbillo Napoli forno dettaglio Lievito madre nuova pizzeria sorbillo Napoli forno Lievito madre nuova pizzeria sorbillo Napoli sala

I sette tipi di pizza saranno preparati in un forno a legna realizzato da Stefano Ferrara. Colore blu per le tessere che lo ricoprono come per la sala. E poi il giallo a ricordare sempre il sole anche nelle giornate più nuvolose che regaleranno ai commensali la vista su Capri.

Sette è il numero magico della pizzeria. “Sette tipi di pizza, sette birre artigianali, sette formaggi freschi, sette vini campani”. Insomma, la regola del sette-bello per tirare fuori la pizza napoletana come Dio comanda secondo l’accezione che a Napoli significa a regola d’arte.

Le sette pizze che potrete gustare a Lievito Madre le riassumo brevemente:

  1. Margherita. Con fiordilatte di Agerola.
  2. Pomodoro del piennolo, olive e capperi. Come il classico piatto di pasta.
  3. Romana o Napoletana. Rossa con origano e alici.
  4. Diavola. Rossa, con il salame piccante.
  5. Lasagna. Con ricotta di bufala.
  6. Scarole e provola affumicata. La versione Lusso del latticino negli anni ’80.
  7. Bianca. Con misto bufala made in Alvignano.

Mentre iniziate a leccarvi i baffi e ululate all’indirizzo della luna, ecco le 7 regole d’oro per l’impasto della pizza napoletana secondo Gino Sorbillo. Il vostro nuovo mantra per riconoscere una pizza napoletana (sì, come Dio comanda è l’espressione giusta) o, se siete cultori del lievito madre, per replicarla a casa.

Gino-Sorbillo-casa-della-pizza-forno-gas-03 pizza-Sorbillo-criscito-naturale-03-stendere-1 pizza-Sorbillo-criscito-naturale-01-panetti pizza-a-portafoglio-Gino-Sorbillo

Le 7 regole d’oro della pizza napoletana

  1. alla farina più adatta per la pizza napoletana. Tradotto, lo stile di un pizzaiolo (e anche il vostro) necessita della farina che meglio si adatta al proprio stile, alla lavorazione, alla propria personalità. La pizza non è un fatto seriale se non nell’arco di tempo dello stesso impasto.
  2. No all’aggiunta dei grassi. Qualsiasi cosa abbiate pensato sino a questo momento circa la morbidezza di un impasto e i trucchi per renderlo migliore, dimenticateli. Come dovete dimenticare l’aggiunta di grassi vegetali e animali. Per l’impasto bastano 4 parole: farina (la migliore), acqua (naturale), lievito (il giusto), sale (il meno possibile).
  3. alla lievitazione lenta. I miracoli con il tempo non si imparano a fare. La terza regola prescrive di evitare lievitazioni accelerate ma anche fittizi allungamenti ricorrendo a temperature controllate basse o bassissime.
  4. No ai miglioratori, naturali o chimici che siano. Guardare alla regola 2 che non prevede altra voce oltre farina-acqua-lievito-sale. Ovviamente non vale migliorare uno dei suddetti 4 ingredienti.
  5. alla verifica continua del cosiddetto punto di pasta che deve essere ottimale. L’abilità del pizzaiolo-artigiano, compreso quello che è dentro di voi, sta nel comprendere quando è arrivato il momento di smettere di impastare e passare alla fase successiva, la lievitazione. Il momento in cui si stacca l’impastatrice ( o si srotolano le maniche) fa la differenza tra un impasto digeribile e uno non eseguito alla perfezione. Rileggendo la regola 1 capiremo l’influenza che ha su questo passaggio: una farina forte (come quelle della piemontese Mulino Marino) avrà bisogno di una maturazione lunga rispetto a una farina più debole (come quella della napoletana Molino Caputo). Ma bisogna saper trovare sempre l’equilibrio.
  6. No al mattarello. Lavorare in punta di dita, accarezzare, girare in aria. Tutto è ammesso nella stesura dell’impasto della pizza napoletana. Tranne avvalersi di un mezzo diverso dalle mani, comprese improbabili stenditrici meccaniche.
  7. all’impasto in grado di realizzare la cosiddetta pizza a portafoglio. La cartina al tornasole della pizza napoletana è la prima regola di riconoscibilità per chiunque si sieda al tavolo di una pizzeria o ne ordini una da portar via. La pizza deve piegarsi in quattro con facilità e senza spezzarsi. Solo allora sarete sicuri che state mangiando (o avete realizzato) una pizza napoletana (sempre come Dio comanda).

Lievito madre nuova pizzeria sorbillo Napoli Lievito madre pizzeria mare forno-pizza-al-bikini

Ora che avete messo da parte le 7 regole d’oro non avete da fare altro che segnare in agenda l’altro 7. Quello di giugno per assaggiare la pizza napoletana di Lievito Madre sul Lungomare, la nuova pizzeria. Gino Sorbillo sarà alla Festa a Vico per la Pizza delle Stelle (la sera di martedì 4 giugno al Bikini) e per il laboratorio della Pizza centimetro per centimetro (la mattina di mercoledì 5 giugno all’Università della pizza a metro) che analizzerà proprio le diverse tecniche di impasto.

[Immagini: Luciano Furia, Scatti di Gusto]

Lezioni di Pizza

Tutte le Lezioni di Pizza

  1. La pizza fritta di Gino Sorbillo dal Vesuvio al Kilimangiaro
  2. Impasti possibili, la Pizza Condivisa di Gabriele Bonci e Gino Sorbillo
  3. Come fare la pizza tatin di Bonci a casa ed essere felice anche se la chiami focaccia
  4. Come fare la pizza con il criscito e il cornicione ripieno di ricotta di Gino Sorbillo
  5. Pizza e lievito Madre. Le 7 regole d’oro di Gino Sorbillo
  6. I pizzaioli insegnano a scegliere la farina e a stendere l’impasto
  7. Pizza alla parmigiana di melanzane di Gabriele Bonci
  8. 20 cose da sapere per replicare la pizza di Bonci a casa
  9. Lezioni di Pizza. Le regole e la ricetta di Simone Lombardi a Milano
  10. Lezioni di Pizza. La ricetta dei Nidi d’uccello
  11. Lezioni di Pizza. La vera ricetta del calzone di carne di Bari
  12. Lezioni di Pizza. Arcobaleno Expo con farina di farro di Sorbillo
  13. Lezioni di Pizza. Deep-dish, la ricetta con la parmigiana di melanzane
  14. Lezioni di Pizza. Gabriele Bonci vi dice come fare la gluten free
  15. Lezioni di Pizza. Come si prepara il criscito alla napoletana
  16. 11 consigli dei pizzaioli per fare la pizza a casa spiegati in un libro
  17. Lezioni di Pizza. Come fare l’impasto diretto a casa
  18. Lezioni di Pizza. La ricetta ai sei pomodori di Gino Sorbillo
  19. Post-Eat. La ricetta dello strepitoso tortano dei Capatosta
  20. Lezioni di Pizza. Millefoglie dolce di Salvatore Lioniello con impasto al cioccolato
  21. La ricetta perfetta della pizza a casa di Carlo Sammarco
  22. La ricetta della focaccia barese da fare a casa
  23. Lezioni di Pizza. La ricetta della puttanesca di Rosanna Marziale
  24. Lezioni di Pizza. Focaccia genovese, la ricetta perfetta
  25. Lezioni di Pizza. Le 10 regole per preparare la biga vincente
  26. Lezioni di Pizza. Le 20 regole del canotto di Piergiorgio Giorilli
  27. Lezioni di Pizza. Latte+ e Langa-Boom di Patrick Ricci
  28. Lezioni di Pizza. Cottura perfetta con il segreto di Giò il Pizzino
  29. Lezioni di Pizza. La ricetta di Pier Daniele Seu semplice e immediata
  30. Pizza Canotto. La ricetta perfetta per farla a casa
  31. Lezioni di Pizza. I 7 errori da evitare spiegati da Gino Sorbillo
  32. Pizza d’aMare. Riccio e spirulina per un’estate con il vento in poppa
  33. Pizza d’aMare. Diego Vitagliano e la Nuvola d’Argento
  34. Pizza. La ricetta di Alessandro Coppari di Mezzometro a Senigallia
  35. Lezioni di Pizza. La ricetta con biga e semola rimacinata di grano duro
  36. Lezioni di Pizza. Il Trapizzino con pollo alla cacciatora di Stefano Callegari
  37. Lezioni di Pizza. La gourmet a lievitazione naturale
  38. Lezioni di Pizza. La Sole con pomodori gialli di Giuseppe Pignalosa
  39. Lezioni di Pizza. La ricetta della veloce napoletana di Simone Fortunato
  40. Lezioni di Pizza. Il Crunch di Renato Bosco
  41. Lezioni di Pizza. Teglia e ruoto con la ricetta di Salvatore Lioniello
  42. Lezioni di Pizza. Come farla a casa con la ricetta di Diego Vitagliano
  43. Pizza napoletana. La storia dagli albori ad oggi
  44. Lezioni di Pizza. Nel ruoto con la ricetta di Pasqualino Rossi
  45. La ricetta della mica Pizza e Fichi di Salvatore Grasso
  46. Focaccia messinese fatta in casa: la ricetta scientifica in 5 punti
  47. Lezioni di Pizza. La formula automatica per calcolare la biga
  48. Lezioni di Pizza. Pala alla romana, la ricetta scientifica
  49. Lezioni di Pizza. La ricetta del canotto di Renato Bosco
  50. Lezioni di Pizza. La Biancomangiare di Patrick Ricci a Torino
  51. Lezioni di Pizza. La napoletana a casa senza segreti
  52. Lezioni di Pizza. La ruota di carro di Michele
  53. Lezioni di Pizza. La ricetta con alici di menaica e bagnet verd
  54. Lezioni di pizza. Supercrust alla romana di primavera
  55. Lezioni di Pizza. I vantaggi del lievito secco italiano
  56. Lezioni di Pizza. La ricetta Bonci Style dei Ventenni Affamati
  57. Lezioni di Pizza. Fiordilatte e mozzarella, guida all’utilizzo
  58. Lezioni di Pizza. 3 ricette per farla dolce
  59. Lezioni di Pizza. La fritta con impasto all’alga spirulina
  60. Lezioni di Pizza. La fritta alla puttanesca di Teresa Iorio
  61. Pizza fritta con il coniglio all’ischitana di Giuseppe Pignalosa, la ricetta
  62. Lezioni di Pizza. La ricetta con i peperoni di Carmagnola
  63. Lezioni di Pizza. La ricetta della Cilentana ai grani antichi
  64. Lezioni di pizza. Come fare la fritta a casa per sfamare 10 persone
  65. Lezioni di Pizza. La margherita in teglia di Giuseppe Pignalosa
  66. Lezioni di Pizza. Focaccia, la ricetta facile da fare a casa
  67. Lezioni di Pizza. Il tortano, la ricetta di Daniele Cacciuolo
  68. Lezioni di Pizza. La ricetta al padellino della tradizione di Torino
  69. Lezioni di Pizza. La focaccia romana in planetaria di Luca Pezzetta
  70. Pizza di scarole. La ricetta di Giuseppe Pignalosa come un calzone
  71. Lezioni di Pizza. Il poolish, o biga liquida, di Luca Pezzetta
  72. Lievito madre. La ricetta di Luca Pezzetta per farlo e rinfrescarlo
  73. Lezioni di Pizza. La ricetta della fritta napoletana
  74. Lezioni di Pizza. Tutto quello che c’è da sapere sul lievito
  75. Lezioni di Pizza. La mitica ricetta biga + poolish per la teglia di Salvatore Lioniello
  76. Lezioni di Pizza. Fritta alla cilentana, la ricetta facile facile
  77. Lezioni di Pizza. La ricetta della teglia ad alta idratazione a casa
  78. Le montanare di Sal De Riso e Gino Sorbillo

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui